Chiusa fuori casa

Se la tua professione è la MAMMA o sei in dolce attesa ecco come evitare questo COCCOLONE alla famiglia, parlo proprio a te che sei la persona più sensibile alla sicurezza della casa e che non vorresti mai dover esclamare un giorno… Aiuto! Sono rimasta chiusa fuori casa Ecco perché 10.000 Italiani ogni mese restano chiusi fuori casa con la porta d’ingresso chiusa alle spalle o con la serratura bloccata Chiusa fuori casa, cosa fare? Ci sono giornate che vorresti cancellare dalla tua vita, ma questo problema puoi evitarlo con pochi consigli. Uno dei modi per trasformare un problemino un ‘’incubo infinito’’, che investe emozionalmente tutta la famiglia, è quello di chiedere aiuto alle persone non competenti di manutenzioni e riparazioni molto tecniche, per poi tentare di semplificare, la tua esperienza, paragonandola a quella ‘differente’ delle altre persone. Ma alla fine diventerai un’esperta anche tu di questo misterioso settore. Almeno una volta nella vita, è capitato a tutti un piccolo o grande problema con le chiavi della porta di casa, le cause sono davvero tantissime, e alla fine di questo articolo ti rivelerò anche una lista di situazioni delle quali, almeno una, è già capitata a te o ai tuoi conoscenti, e come ti aiuterò a diventare una STAR in casa perché non succederà più niente del genere a te e ai tuoi cari. Volevo dirti subito che la distrazione e la fretta sono nemici in questa situazione, ma prima ancora lo è più la disinformazione, parti la giornata sistemando la casa dove andrai a vivere con la tua famiglia, oppure stai facendo una piccola o grande ristrutturazione, finisci di fare le pulizie, ti accorgi di sistemare in fretta le ultime cose perché sei in clamoroso ritardo e tutto d’un tratto, un suono conosciuto e secco si presenta alle tue spalle finché esci dalla porta di casa: CLACK “Che sfortuna, oh no, che nervi, sono chiusa fuori casa!” Le chiavi di casa sono rimaste all’interno, appese dietro la porta, ed ecco che senti freddo alla schiena, sale il panico e i nervi escono a fior di pelle. A quanti è successo? E quante persone in queste situazioni si fiondano su internet con il proprio smartphone per cercare la soluzione su YouTube, a scrivere messaggi intrisi di panico sui forum, per capire se qualche buon’anima può risolvere la situazione, cercando così di non rendere edotti “possibilmente” i conoscenti, per non fare una magra figura. In questo momento di impaziente attesa delle risposte sui forum o dai social, si accendono, direttamente dall’inconscio, le idee più disparate, alimentante dalla benzina dell’agitazione, e che non funzionano quasi mai, come: chiamare il neo vicino di casa gentile o il muratore che sta sul ponteggio per chiedere di provare ad apire la serratura, oppure sfondare il vetro di una finestra contattando magari il ‘TIZIO’ che ha fatto la porta e gli infissi, poi, tutto d’un tratto arriva una pioggia di notifiche dai forum e dai social, che in realtà fanno aumentare ancora di più le palpitazioni e la sudorazione delle mani, che fanno cadere il telefono a terra, partono così nell’ordine bizzarri suggerimenti: aprire la porta con una carta di credito, battere il cilindro della serratura per sperare di far fuoriuscire un po’ la chiave appesa e infilata dal lato interno ed entrare con una copia, introdurre un chiodo o un ago nella serratura per muovere i perni e le molle dentro e poi riprovare ad introdurre un’altra copia, trapanare la serratura, in caso di rottura del vetro rompere quello più piccolo ed economico da cambiare, ed ecco che i vigili del fuoco arrivano con la scala e con un’ascia che sfonda il vetro e risolvono in un batti baleno, poi ci sono persone che si fingono esperte, e ti assicuro che c’è da leccarsi i baffi con questi opinionisti e professori su internet, i post e mere opinioni sui forum appaiono come vere e proprie lezioni certificate o tutorial di porte blindate e serrature, ecco alcune delle più note sparate: “Le porte, se sono blindate, di solito hanno la chiusura manuale dal lato interno, ma se tu non hai questa situazione rompi un vetro o rompi la serratura, che ovviamente costerà di più…” qui i leoni da tastiera accendono la seconda paura, quella della spesa, si sposta il focus sulla tragedia dello spendere per una disgrazia e non nell’investire per far in modo che l’imprevisto non accada più chi si muove a compassione: “Se si stratta di una serratura a cilindro europeo fai slittare la carta di credito fra il montante e la serratura” ecc. Iniziando a non capirci più nulla e con il tuo cellulare oberato dalle notifiche, ti attivi: “Chiamo l’installatore della porta” Dopo vari tentativi di chiamata riesci a contattare il costruttore della porta, che non è detto sia un esperto di serrature, tanti creano una falsa equivalenza (soprattutto sui blog e forum) dando per scontato che un artigiano capace di installare infissi e porte sia competente anche in tecniche di apertura e installazione delle serrature. Infatti nella stragrande maggioranza di questi casi, avere alte aspettative si trasforma in lite o in discussioni con il professionista che improvvisa e tenta il miracolo. Il serramentista inizia a lavorare in silenzio, non apre la porta con la carta di credito, con il bancomat o con un biglietto da visita, prova ad ungere la chiave, prova a smontare il pomolo posto sopra la bocchetta della chiave, poi prova a trapanare il cilindro, anche se voi state incitandolo, sbracciando a più non posso, sotto l’assordante suono delle punte perforanti o facendo segnali di fumo a far slittare qualcosa di rigido fra la porta a il montante. Finiti questi scenari, i serramentisti che guardano la serratura in stato catatonico, ma non voglio dire che tutti i montatori di infissi siano così ottusi, ci mancherebbe, molte informazioni di base per gestire le aperture delle serrature girano da tanti anni su internet, all’interno e fuori dal settore, ma pochi sono davvero abili in queste precise manovre e procedure per arrecare il minor danno al serramento, alla serratura e ad eventuali gusci di sicurezza, se presenti, tuttavia soltanto l’intervento di uno specialista delle serrature, che diventerà probabilmente il tuo fabbro di fiducia, sarà in grado di installare e gestire future manutenzioni, agli impianti, dirai così addio a quella situazione imbarazzante dove prendi a pugni la porta imprecando sottovoce per non farti sentire dal vicinato. Ecco che fra poco leggerai la lista che ti ho promesso Prima però devo raccomandarti un’ultima cosa, so che sei una mamma premurosa Leggi, studia contenuti scritti dai professionisti e agisci di conseguenza, dando importanza alla manutenzione, senza insegnare nulla a nessuno, facendo passare informazioni solo dal lato emozionale; semmai condividi articoli come questo a chi potrebbe averne bisogno, parenti e conoscenti che stanno ancora usando chiavi degli anni 90 o 2000, e serrature che sentono che è da un bel po’ che grattano e che faticano a girare, e che quindi possono essere prossime a rompersi e bloccarsi! Al diavolo le sfortune e le distrazioni e arriviamo alla lista di problemi e un accenno alla soluzione, che sarà approfondita entrando in consulenza con me. Una lista di situazioni e problemi frequenti alle serrature… e le relative soluzioni, queste che leggerai, che sarà in continuo aggiornamento, ma che ti consiglio, per ora, di appendere al frigo con un magnete, vicino al calendario di frate indovino, alla lista della spesa, oppure, se hai questa fortuna, al programma fitness della tua palestra, all’ora del Thè con le amiche, agli appuntamenti presi con la baby sitter o con la colf, ti ricordo che questi problemi sono un compendio di una raccolta delle ricerche su internet, di mamme o papà premurosi (anche nonni) che restano chiusi fuori casa, di confidenze dei già miei clienti e di relazioni tecniche raccolte dalle forze dell’ordine nel caso, le serrature bloccate, siano una più grave conseguenza, come una tentata effrazione oppure un’effrazione già avvenuta, ma il ladro, con la sua freddezza e perversità, ha bloccato volutamente la serratura con uno strumento chiamato grimaldello, in modo da non farti entrare subito in casa.   PROBLEMA ALLA SERRATURA VS SOLUZIONE SARA’ CHE LE MANUTENZIONI FANNO SCHIFO A TUTTI? APPENDERE AL FRIGO CON UN MAGNETE PIU’ TUTTI E 3 GLI ELENCHI BONUS E FARLI LEGGERE AI PAPA’ PREMUROSI   Quelle che leggerai nella prossima pagina sono le pazzesche richieste di pronto intervento, che arrivano, nei periodi di punta, anche a 10.000 al mese, specialmente prima e dopo i periodi di vacanza, dove si concentrano anche traslochi e lavoretti in casa, le pulizie di Pasqua ed altri strani spostamenti. Negli allegati BONUS che seguono ometto o cancello i nomi dei marchi delle serrature per non incorrere nel reato di diffamazione, ma se cerchi su internet parole e frasi come serratura [marca] bloccata, escono tutti i dietro le quinte! Ti posso anticipare che con certi marchi accadono 50, anche 100 blocchi e richieste di pronto intervento di serrature al mese, ed esiste un nutrito database per chi usa programmi di analisi di mercato per avere a disposizione un odierno andamento di settore, ecco perché conosco molte di queste informazioni. Forse era una domanda che durante la lettura ti sarai fatta! “Ma come fa a sapere queste cose?” Per assurdo gli sportelli della lavatrice si rompono meno di certe marche scadenti di serrature blindate, tragica conseguenza di una fetta del mercato, risparmio dei costruttori e di tare o pregiudizi dallo spendere in elementi della sicurezza di casa. Ora al tuo adorato maritino potrai dire di saperne anche tu qualcosa sull’argomento. Ed il tema chiusa fuori casa sarà scalzato per sempre, e non solo, anche il problema di restare bloccati dentro casa, che non è meno grave dell’altro.   Quello che non vorresti mai scrivere su Google in una situazione del genere, ovvero, che se sei rimata chiusa fuori casa   Ecco le mitiche FRASI RICERCATE, condite di tanta amarezza e disperazione, quando la sicurezza di casa non è tenuta sotto controllo: Chiuso fuori casa con chiave dentro Non rompere alcun vetro e contatta un fabbro specialista in serrature Mi sono chiusa fuori casa Non chiamare i vicini e non mettere tonnellate di olio sulla serratura Chiusa fuori casa chi chiamare Un fabbro specializzato in serratura, i pompieri solo se hai bambini, persone anziane o ammalate, animali bloccati in casa, situazioni di pericolo, pentole sul fuoco etc. Serratura bloccata chiave non gira Non forzare, niente fai da te, niente olio nella serratura, chiama il fabbro Serratura bloccata chiave inserita Come sopra, se invece gira a vuoto chiamare il fabbro specialista Serratura a doppia mappa bloccata e mi sono chiusa fuori casa Sia con chiave incastrata che con chiave libera chiamare il fabbro, niente olio Serratura bloccata porta blindata Sia con chiave incastrata che con chiave libera chiamare il fabbro, niente olio Serratura basculante bloccata Nessun uso del trapano, niente olio nel cilindro, chiamare il fabbro Serratura saracinesca bloccata Nessuna leva nessuna forzatura, chiamare il fabbro Serratura bloccata come fare e serratura bloccata chiave non gira Vai in ripetizione con le altre risposte Chiave rotta o spezzata nella serratura Ti sarai rotta pure tu di leggere   Ecco i moduli bonus, ecco le prove di cosa cercano gli italiani quando restano chiusi fuori casa! Aspetta che mi presenti! Sono Michele Bortolotti. Creatore del sistema professionale BLINDAX®. Migliaia di padri premurosi in tutta Italia hanno già scelto Blindax, il primo sistema brevettato in grado di neutralizzare i più scaltri tentativi di effrazione. Combatto, da oltre 25 anni, la dura battaglia contro i furti in abitazione, realizzando il sogno di diventare un imprenditore capace di migliorare un ramo specifico della sicurezza antieffrazione. Metto in sicurezza le famiglie premurose che vogliono eliminare i problemi legati alle chiavi, alle serrature e alla gestione degli accessi, e mi rivolgo soltanto alle persone consapevoli ai reali problemi generati da un furto in casa e da irruzioni con i famigliari presenti in abitazione. Ho lasciato la strada tumultuosa del tecnico generalista per concentrarmi e dedicarmi solo a poche famiglie premurose… Continua a leggere

Chiusi fuori casa

Apertura porte Mestre, Padova, Treviso Numeri di pronto intervento (+39)344.1597391 (+39)348.8151975 Chiusi fuori casa! Può capitare di rimanere chiusi fuori casa, da una porta blindata e di cercare un fabbro in zona Mestre, Padova e Treviso. Andiamo subito al sodo, se cerchi un fabbro urgente che sa come aprire una porta blindata, la serratura della porta blindata non si chiude dall’interno, devi aprire una porta con la chiave dentro, cerchi un fabbro pronto intervento che ha la soluzione come aprire una serratura bloccata e sei fuori casa o dall’ufficio, hai trovato l’azienda giusta per te. Smontare i miti del fai da te, fare da se in caso di serratura bloccata può peggiorare la situazione e costarti molto di più Tanti credono che occorra forzare una finestra, rompere un vetro, chiamare i pompieri, vero in certi casi, ma sono situazioni estreme, come inoculazione massiva di attack nella serratura di casa, forzatura grave della serratura con la chiave di forza e spesso più collegate con un atto di vandalismo che tentativo di effrazione. A proposito di attack e colla nella serratura, noi abbiamo la soluzione. Cosa devi fare se si rimane chiusi fuori casa? Niente fai da te, niente panico, il panico ti gioca brutti scherzi. Ciò che devi fare nel caso nel quale si resta chiusi fuori casa con la porta chiusa: Provare tutte le chiavi a propria disposizione; Non mettere olio lubrificante o grassi non idonei all’interno della serratura o nel cilindro europeo Non danneggiare la vostra carta di credito per aprire lo scrocco, le schede apri porta che usa un fabbro e i vari ferretti del mestiere sono fatti in modo differente; Non usare il trapano per provare ad aprire un cilindro europeo senza chiavi della serratura; Non usare nessun cacciavite, non forzare nulla, semmai, grazie alla chat di Whatsapp o altre applicazioni, invia le foto del tuo specifico caso a noi specialisti; I numeri di pronto intervento nel caso si resti chiusi fuori casa o dall’ufficio a Mestre, Padova o Treviso provincia sono  (+39)344.1597391 (+39)348.8151975 Se sei chiuso o chiusa fuori casa ed entri in panico il tuo inconscio ti farà fare le cose più disparate e rischi di peggiorare la situazione in modo irreversibile. Non toccare nulla! Blindax serrature è pronta ad intervenire nel triveneto orientale: Venezia Mestre, Padova, Treviso, per accorrere da te e dalla tu famiglia, potrebbe essere necessaria la riparazione o la sostituzione serrature nell’immediato oppure usare una chiave provvisoria fino alla realizzazione della conversione della serratura con una a cilindro europeo. Perché in molti casi sarà necessario cambiare la serratura Convertire la serratura a cilindro europeo da innumerevoli vantaggi, non solo per la sicurezza contro le effrazioni ed atti di vandalismo ma per evitare di restare chiusi fuori casa ancora una volta. Molte famiglie non vogliono saperne di cambiare serratura, così subito si pongono, restando esposte al rischio di futuri problemi, anche più gravi. Tuttavia potrai davvero aumentare fino a 30 volte la scurezza della tua porta. Nessuna indecisione se si resta chiusi fuori casa, decidere di cambiare serratura e risolvere è urgente Darti la possibilità di scegliere se cambiare serratura dopo essere accorsi ad aprire la porta è in realtà un errore da fabbro non molto esperto che dovrebbe essere in realtà tutore della sicurezza, per il tuo bene e per quello della tua famiglia. Non è bello sapere che una famiglia ha il fianco esposto a pericoli e probabili vulnerabilità alla loro sicurezza di casa. Questo deve essere un valore reciproco. E’ possibile rimanere chiusi fuori casa perché non è mai stata fatta manutenzione, ma non è colpa tua, nessuno te l’ha mai detto; il cambio della serratura deve essere per te un netto miglioramento e non una noiosa manutenzione che è capitata improvvisamente. La sicurezza non è un valore percepito, soltanto, è un valore reale. Migliaia di famiglie premurose hanno scelto Blindax serrature per neutralizzare i più scaltri tentativi di effrazione e per non restare più chiusi fuori casa. Leggi anche: come superare la paura dei ladri, andando a questo articolo. Leggi anche: perché NON risparmiare sul cambio serratura, prezzi e opinioni a questo articolo.

Chiave bulgara come difendersi

Ecco come difendersi dalla chiave bulgara Il grimaldello bulgaro non apre soltanto le serrature doppia mappa per porte blindate ma ne esistono anche più sofisticati che aprono molti tipi di cilindro europeo Chiave bulgara, l’attrezzo tanto temuto per le serrature doppia mappa ha un nuovo rivale ed apre molti cilindri a profilo europeo con chiavi sofisticate e si chiama rotor pick. Da molti anni si parla nel web, su forum e su siti specializzati, ne parlano anche i media, telegiornali in televisione e quotidiani; la paura di ladri in casa e le effrazioni concluse con il grimaldello bulgaro sono diventati argomenti e una tematiche sempre più sentite. La chiave bulgara è uno speciale attrezzo e strumento utilizzato da alcuni operatori del settore delle serrature, detto anche grimaldello o quick opener, è indispensabile, per scopo etico e di servizio al cittadino, quando le persone restano chiuse fuori casa, conseguentemente allo smarrimento delle chiavi, ed ecco che viene richiesto un servizio di pronto intervento per l’apertura della serratura doppia mappa chiusa a chiave con le mandate inserite. La serratura doppia mappa, reitero per chi non lo sapesse, è quella serratura dotata di chiave con lo stelo molto lungo e la punta formata da 2 ali piatte e dentellate su ogni lato, detta in gergo popolare anche chiave veneziana o a farfalla. Ne consegue che la chiave bulgara è diventato lo strumento più famoso, per chi non ne fa un uso etico e commette crimini quali le intrusioni e i furti in abitazione. Esistono diversi modelli di grimaldelli o chiavi bulgare per serrature doppia mappa: grimaldelli a palpeggio e a impressione, un esempio lo è il grimaldello a palpeggio rappresentato nella foto. Chiave bulgara per cilindro europeo L’evoluzione della meccanica apre le porte ad attrezzi sempre più sofisticati, l’aggiornamento delle serrature e sempre suggerito almeno ogni 5 o 7 anni. Ultimamente sono stati introdotti nel mercato strumenti che possono essere acquistai liberamente con o senza manuali e corsi di addestramento per il loro utilizzo, questi strumenti micidiali rappresentano la nuova frontiera dell’apertura delle serrature senza scasso, le nuove chiavi bulgare per cilindro europeo prendono il nome di Rotor Pick ®. che è un marchio registrato. Un valido link per approfondire l’argomento è questo che segue: Rotor Pick. Pick deriva dal Picking una tecnica che prevede il palpeggio ed il blocco in determinate posizioni dei pistoni. dei cursori o dei magneti di cifratura che compongono un cilindro a profilo europeo.   La soluzione contro questi grimaldelli sono le serrature a cilindro europeo ad alta sicurezza. Pochi modelli resistono alle effrazioni e pochi artigiani propongono lavori ad hoc, Pensi sia costosa una serratura davvero sicura, anche con doppio cilindro di chiusura, con sofisticate protezioni? Prova a vedere quanto di costa quando i ladri prendono d’assedio la tua casa! Chiama adesso per chiedere il tuo nuovo sistema di sicurezza per la tua porta (+39) 344.1597391 (+39) 348.8151975

Prezzi serrature e cilindro europeo

Quanto costano le serrature a cilindro europeo? 10000 ricerche al mese in tutta Italia per i prezzi delle serrature   Vi ricorda qualcosa questa lista? Sono i suggerimenti in prima pagina di Google quando cerchi Prezzi Serrature cilindro serratura prezzo serratura cilindro europeo prezzi serratura porta blindata prezzo tipi di serrature tipi di serrature porte interne serratura porta esterna Come libero professionista che si occupa di sicurezza e prevenzione furti in casa, ho riscontrato pochissimo interesse di fare prevenzione, ciò comporta di restare esposti a rischi di effrazione e serrature che si bloccano. Soppesare le spese che si fanno è un problema e non voglio assolutamente fare discriminazione sul fatto che tante famiglie non arrivano a fine mese, visto il periodo difficile degli ultimi anni, ma molte spese futili si possono evitare, la protezione delle propria famiglia è un principio e un valore che non può attendere. I migliori soldi che puoi spendere sono quelli per te stesso, per la tua salute e per la sicurezza della tua famiglia e negli ambienti nei quali vivi e lavori. Chi ti ha detto che un prodotto e un servizio per essere ottimo deve anche costare poco? Nessuno ti regala niente a questo mondo. Prezzi serrature bassi: se opti con acquisto di serrature a prezzi bassi ti imbatterai in quelle rogne che ti faranno spendere molto di più e con gli interessi, l’industria delle serrature non è tutta uguale. Ricevo decine di telefonate ogni mese dagli Italiani di ogni regione, che lamentano gravi disservizi dell’assistenza e difetti di prodotti. Imbattersi a diventare leoni da tastiera perché si ha tempo infinito nel week end, alla ricerca di serrature prezzi, quanto costa una serratura, non porta quasi mai ai risultati attesi, se si parla di sicurezza. Pensaci, quando avete un problema o supponendo che il prodotto acquistato avrà bisogno di manutenzione, a chi vi rivolgerete per supporto tecnico? Prezzi serrature, prezzi del cilindro europeo, non esistono: quanto ti costa quando resti chiuso fuori casa o i ladri ti sfasciano la casa, dimmelo tu. I prezzi bassi non si sposano con la ricerca dell’alta qualità meccanica, esempio la zama non può costare tanto quanto l’acciaio. Quindi investici più che puoi; sono investimenti che ti torneranno a lungo termine, che durano nel tempo.   E’ comprensibile che uno specialista possa chiedere una competenza dai 300 ai 500 Euro per una prestazione atta ad installare un sistema di alta sicurezza e prendersi delle importanti responsabilità per la protezione delle abitazioni altrui. Gli specialisti non lavorano a 30 Euro l’ora. Non c’è speranza di proporre la vera sicurezza a persone, che stanno soppesando questo valore e beneficio, questa opzione, a causa dei soldi. La sicurezza vera, in costante aggiornamento, è per persone che fanno una scelta più profonda per ragioni differenti. © Michele Bortolotti   Scopri quali sono i servizi ed i prodotti che fanno per te! Chiama ora: (+39) 344 1597391 (+39) 348 8151975   Lo sapevi che puoi recuperare il 50 per cento della spesa per l’acquisto e/o la sostituzione di una serratura?   Detrazioni fiscali ristrutturazione Non devi farti impressionare dalla parola ristrutturazione, dovrai soltanto fare un bonifico specifico per attivare le detrazioni e tutti i vantaggi fiscali per recuperare il cinquanta per cento della spesa sostenuta. Ecco come ora inizia a diventare più chiaro il concetto di investimento, e perché conviene orientarsi a prodotti e servizi di alta qualità. Ecco un video tutorial per te che vuoi conoscere come eseguire la compilazione del bonifico per detrazione fiscale. Si applica per l’acquisto e la sostituzione di serrature o infissi; nella categoria della sicurezza passiva attualmente la detrazione fiscale è al 50 per cento. Si apre il proprio home banking e si seleziona Bonifico per detrazioni (non ordinario, non altre voci…), se non appare bonifico per detrazioni fiscali cercare Ristrutturazione edilizia. Sezione dedicata all’azienda che ha erogato il servizio. Si compila il campo a chi accreditare il bonifico, Nome Cognome per le ditte individuali o Ragione sociale per le società. Si inserisce l’IBAN della ditta che ha eseguito la vendita oppure la manutenzione o l’installazione a domicilio. Si inserisce la Partita Iva se è una società o il codice fiscale (se lavoratore/imprenditore autonomo). Sezione dedicata a te che sei IL CLIENTE e BENEFICIARIO DELLA DETRAZIONE Seleziona la data di emissione del bonifico, che nel caso sia compilato in orari serali o nei giorni festivi indicherà il primo giorno feriale imminente come data di avvio della procedura bancaria. Tipo di bonifico, si seleziona Ristrutturazione Edilizia o Recupero del patrimonio edilizio ARTICOLO 16 BIS. La tipologia dell’immobile può essere scelta come Casa Privata o Condominio. Inserisci il tuo codice fiscale, il TITOLARE DELLA DETRAZIONE sei TU. Inserisci il numero della fattura, la data della fattura e se il campo della compilazione te lo permette inserisci una breve descrizione, ad esempio: Fattura numero 500/2021 Acquisto kit sicurezza per basculante Blindax. Controlla che tutti i campi siano compilati e i dati siano corretti, prosegui, accendi il TOKEN e procedi con il bonifico. Ricordati di salvare una copia in PDF, o stampata su carta, che sarà da consegnare al tuo commercialista assieme alla Fattura. Articolo utile anche per chi cerca: detrazioni serrature, tutorial bonifico parlante, bonus ristrutturazione, detrazione fiscale 50, detrazioni fiscali infissi, compilazione bonifico detrazione fiscale, bonifico per detrazione fiscale, bonus ristrutturazione casa, detrazioni fiscali ristrutturazioni 2021, incentivi ristrutturazione 2021, per mettere in sicurezza un garage o installare serrature porte blindate di massima sicurezza. Michele Bortolotti di Serratura Europea protegge le abitazioni di famiglie premurose che vogliono neutralizzare i più scaltri tentativi di effrazione con i migliori sistemi di sicurezza per la casa. Ora dopo avervi strappato qualche sorriso, specialmente per l’immagine di ingresso, non pensate sia il caso di andare con la famiglia a farsi delle belle passeggiate, nel week end, senza perdere le ore al computer in cerca di serrature prezzi bassi e chiudere quella porta di casa in totale sicurezza una volta per tutte?   La sicurezza di casa viene prima di ogni altra cosa Scopri quali sono i servizi ed i prodotti che fanno per te! Chiama ora: (+39) 344 1597391 (+39) 348 8151975   © Michele Bortolotti

10 Vantaggi

10 Vantaggi di acquistare serrature in kit da Michele Bortolotti Vi espongo i 10 Vantaggi di acquistare serrature in kit e sistemi completi da Michele Bortolotti, libero professionista e manutentore specializzato. Si tratta di vantaggi oggettivi relativi ad acquisti tecnici, con una visione a lungo termine, affidandosi all’esperienza e alla reputazione di un libero professionista iscritto all’albo degli artigiani e con CODICE ATECO 33.11.04. Vantaggi fiscali: Assistenza 7 giorni su 7: Responsabilità totale: Track Record: Garanzie proprietarie: Personalizzazione: Video corsi avanzati: No partnership, si collaborazioni: Nessuna pratica commerciale scorretta: Vendita implicita e vendita esplicita: Vantaggi fiscali: grazie alla possibilità di portare in detrazione fiscale anche le spese di acquisto delle serrature, e quindi non soltanto le spese relative agli interventi di installazione a domicilio, senza dover attivare pratiche comunali. Basterà soltanto eseguire il bonifico per detrazione fiscale nella categoria recupero del patrimonio edilizio Art.16 bis. Assistenza 7 giorni su 7: se sai di poter ottenere un risultato finale ottimale, grazie al supporto di un esperto, fallo e basta. Fallo subito, investirai in molteplici consulenze ed esperienze di valore, contenute in un videocorso, che ti permetteranno di realizzare il tuo lavoro con risultati invidiabili, senza ritrovarti a fare mille telefonate in prossimità all’orario di chiusura dell’ufficio o di negozio, cercando di parlare con tecnici irraggiungibili o che chiedono di essere richiamati, e sentirti anche deriso, oltre che abbandonato, perché sei in difficoltà nella fase di installazione della serratura. Il nostro team vendita è sempre disponibile in tutte le fasi post acquisto, offrendo il valore aggiunto dell’assistenza durante la fase di installazione, la duplicazione delle chiavi, l’ampliamento e l’espansione del sistema di chiusura con altre serrature. Ricordatevelo, questo è un valore che si ripeterà per tutti i vostri successivi acquisti. Responsabilità totale: scaricare le responsabilità distante da noi venditori, mettendo in bilico la reputazione di un’industria di fronte alla vendita di un prodotto che ha mostrato un difetto, è un atto scorretto verso il consumatore. Il commerciante e l’installatore ai quali ti affidi sono i diretti responsabili dei prodotti che ti vendono e che ti sono stati suggeriti come adatti al tuo caso. Quello che Michele Bortolotti non fa è abbandonare il cliente, con atteggiamento refrattario all’assistenza, di fronte ad un difetto o malfunzionamento del prodotto/servizio venduto e, nello specifico, non si rivolgerà mai al cliente con pregiudizio utilizzando frasi dirette e per partito preso, senza fare delle opportune verifiche prima della vendita e post vendita, frasi molto fastidiose per il cliente da sentire, del tipo: “E’ la prima volta che un cliente espone questo problema”, “Ha per caso, manomesso la serratura?”, “I produttori ora non mi passano in garanzia il prodotto”. Track Record: affidabilità e longevità. Proprio per dare il miglior risultato possibile e la migliore soddisfazione al cliente sull’investimento fatto, vengono trattati articoli personalizzati e selezionati, che sono venduti ad un prezzo più alto della media di mercato, prestando la massima attenzione alla durevolezza o durata nel tempo. Quindi, sulla scorta e dell’esperienza e della professionalità matura da Michele Bortolotti, vengono scelti e proposti al cliente i di prodotti che hanno dato i migliori risultati di funzionamento e longevità, senza rompersi o usurarsi. Questo servizio esula dalle dichiarazioni esposte sui certificati, perché ogni prodotto può essere ripetibile ma occorre includere, sulla base delle esperienze personali e di altri colleghi, casi nei quali si sono presentati difetti di progettazione e fabbricazione che hanno generato delle situazioni di disagio e problemi comuni nei consumatori. Garanzie proprietarie: sulla base del valore espresso nei punti 2., 3., e 4, mi spingo a dare ai miei clienti delle garanzie proprietarie ed estese. Rispettare e garantire una “Assistenza 7 su 7”, l’assunzione di una “Responsabilità totale” e fornire un “Track record”, oltre a consentire ai miei clienti di essere sereni e tranquilli in relazione ai prodotti da me venduti e all’assistenza offerta, fa sì che gli stessi siano incentivati e si sentano sicuri nel  presentarmi e suggerirmi ad altri conoscenti. Questo è il beneficio sul quale ruota la reputazione della Aries di Michele Bortolotti. Le garanzie proprietarie sono presentate durante la trattativa riservata e si applicano a nuove proposte o nuovi lanci di prodotti e servizi nel mercato. Personalizzazione: in questa industria, la maggioranza dei prodotti sono indifferenziati e vi è una rete vendite molto lunga (Network) che si basa sull’azione di vendita incentrata nel dare informazioni, descrivere caratteristiche e spiegazioni di prodotto. La divulgazione delle caratteristiche di prodotto da valore al mercato di riferimento, soprattutto al produttore, nonché al rivenditore che può acquistare in grandi quantità e fornire il prezzo più basso. Pertanto i clienti consapevoli entrano in una modalità d’acquisto vantaggiosa che li porta alla a ricerca di prodotti (solitamente commodities scambiabili) al miglior prezzo. Questo meccanismo di acquisto va benissimo finché il valore più importante per il potenziale cliente sia principalmente il prezzo basso. Laddove, invece, il cliente voglia avvalersi di determinate personalizzazioni, scegliendo un particolare segmento di mercato, in cui il ruolo della personalizzazione è il valore aggiunto che aumenta la spinta all’acquisto di un determinato prodotto, diventa fondamentale nella nostra industria allungare i tempi di effrazione ed evitare blocchi accidentali delle serrature. La personalizzazione, quindi, è a tutti gli effetti una caratteristica che i clienti più esigenti devono approfondire. Se è vero che gli scassinatori si allenano ad aprire le serrature più diffuse è altrettanto vero che la personalizzazione di un prodotto eleva di certo la difficoltà di effrazione ed è un valido motivo per non commettere gli stessi errori in cui sono incorsi, ad esempio, altri conoscenti o vicini di casa. Video corsi avanzati: la fruizione di un video corso passo-passo fatto ad hoc per l’installazione, in totale autonomia, di una serratura in kit, permette di avere un rilassamento operativo gigantesco. Ogni video corso apre anche delle possibilità di ampliamento della sicurezza ad altre porte dell’abitazione, ecco che la fruizione anche passiva del videocorso, ovvero ascoltarlo anche senza vederlo incoraggia i clienti e li motiva a prendere in alta considerazione la possibilità di investire un po’ alla volta per rendere più sicure le porte che hanno una valida ragione di essere aggiornate. No partnership, si collaborazioni: Aries di Michele Bortolotti non fa parte di alcuna associazione di settore e di categoria, non ha alcun contratto di Partnership con produttori e rivenditori, ha soltanto stabilito dei patti chiari e delle liberatorie per una bilanciata ed equa reciprocità e visibilità volti a migliorare i propri prodotti servizi e quelli di eventuali collaboratori, attinenti a quest’industria, finalizzati a riconfermare la reputazione delle reciproche aziende e rendere un servizio ad alta qualità per il consumatore. Nessuna pratica commerciale scorretta: ci si impegna a non creare pubblicità ingannevole e comparativa sleale ovvero quella denigratoria, parassitaria e confusionaria. I prodotti, le invenzioni che saranno presentate saranno parte di una variante di un prodotto pre-esistente sul mercato che è indicato per una nicchia specifica di consumatori. Vendita implicita e vendita esplicita: qualora il messaggio ed i contenuti testuali, grafici, audio e video sono volti a risolvere un problema esistente e inopinabile, come le effrazioni e furti in casa, viene utilizzata la comunicazione di vendita implicita, che mette in risalto l’importanza di acquistare beni di valore che servono a prevenire tali problemi. Alcune frasi e concetti che alludono a disservizi del settore, derivate dalle lamentele espresse dai consumatori (fonti web attendibili sono i forum a tema), sono essi stessi contenuti di valore che il mercato ed i potenziali clienti vogliono conoscere, quindi non sono imputabili a tecniche ingannevoli o concorrenza sleale per attrarre un segmento di mercato. Differentemente non avrebbero modo di esistere ed essere legalmente accettate notizie sui media che presentano in modo forte fatti di cronaca, aprendo dei loop potenti e sentimenti come la paura, l’angoscia, la tristezza, l’ansia ed altre emozioni che alterano lo stato psicologico del fruitore di tali notizie e messaggi. Proprio per una reciprocità e coerenza dei messaggi con quelli proposti dai media, e dalla voce popolare di esperienze di vita sulla strada, i contenuti ed i messaggi da me prodotti e fruibili dai potenziali clienti, devono essere riconosciuti in modo chiaro come atti a risolvere un problema, in modo autonomo, in modo plenario, con l’ausilio di un installatore, cosicché l’acquisto di prodotti e servizi, cuciti su di misura per un segmento di pubblico, appariranno esatti per il consumatore in target e, nettamente, con effetto di esclusione per coloro che non reputano necessarie, spesso inutili, le soluzioni messe in campo dalla sicurezza passiva (produttori, rete vendite e installatori) per aumentare la protezione di persone nel loro spazio privato nei più svariati contesti abitativi che viene chiamato CASA. I contenuti testuali, grafici, audio e video prodotti da Michele Bortolotti conterranno degli inviti ad agire (vendita esplicita), per l’acquisto di prodotti e servizi, oppure per fissare una consulenza mirata, volta a sciogliere ulteriori dubbi e obiezioni nei clienti confusi, nonché per coloro che non sono in grado di decidere un budget da investire. Non è possibile aiutare a risolvere un problema di sicurezza entro certi livelli qualitativi e con solide garanzie (si vedano i punti 2., 3., 4), per quei clienti che hanno come scopo/valore primario l’acquisto al prezzo più basso, persone che non hanno il budget espresso come soglia di ingresso nei messaggi pubblicitari, persone che non vogliono concludere e risolvere un problema di sicurezza, persone fumose e misteriose che chiedono soltanto preventivi a freddo e prezzi volti alla comparazione con altri fornitori, Aries di Michele Bortolotti prescrive soltanto la soluzione.

Essere un valido numero 2

Ecco perché essere un valido numero 2 nel settore Avete notato che la maggioranza si dichiara Leader di Settore? Questa parola, leader, ampia e ampollosa è stata utilizzata da tutti, non è possibile che tanti siano leader in un settore. Chi fa sport avrà capito all’istante, e tanti miei clienti fanno sport, sono runner e nuotatori, ciclisti e motociclisti, sciano sulle Dolomiti, giocano a golf e sanno perfettamente che non esistono Leader a pari merito! Immergiamoci a bomba sul perché sono un valido numero due Essere un valido numero 2: perché ti impegni di più, devi farlo e vuoi migliorarti, non puoi permetterti serrature installate con pressapochismo e di fretta, e non puoi schernire il tuo cliente facendo valere banali garanzie legali, tentare di soggiogare altri colleghi con sistemi coercitivi come il mostrare attestati o certificati che ai clienti non interessano. So perfettamente che a te interessa soltanto risolvere un problema di sicurezza e stai ricercando risultati attendibili e certi, ti interessa una persona capace, con esperienza, sensibile a comprendere le preoccupazioni di una famiglia che deve rispristinare la sicurezza di casa, cerchi fiducia in un fabbro, la riservatezza e la personalizzazione. Ebbene sì, per prendermi cura seriamente della tua sicurezza devo essere un valido numero due, preciso, attento ai dettagli, dare sempre il meglio di me. Mantenere basso il livello della sicurezza in un’abitazione è un problema GIGANTESCO. I Leader corrono più veloci, non hanno tempo per dedicarsi a tutte queste attenzioni. La mia è una ditta individuale, non ho un negozio, ma come abbiamo potuto vedere, nell’era delle pandemie, nell’era di internet e nella ricerca di servizi on line che vengono erogati direttamente nelle case dei clienti, avere un negozio non è uno degli asset più importanti per un libero professionista di questo settore. Scegliendo Blindax serrature potrai avere un professionista al tuo fianco che risolva il tuo problema di vulnerabilità alle effrazioni. Entro 24/48 ore dalla tua conferma posso essere attivo per installare una serratura di sicurezza anche senza avere magazzino; il magazzino di prodotti tecnici solitamente invecchia presto e va svuotato velocemente. Installo le mie serrature più lentamente di altre aziende perché per il mio cliente ideale pretende ed apprezza cura del dettaglio, qualità dell’installazione, una personalizzazione dei prodotti e servizi, principi e valori da subito condivisi e che valgono di più di ogni altra cosa, attenzioni che devono far sentire speciale chi le riceve, hanno pertanto bisogno di più TEMPO. Se ti rispecchi di far parte di quelle oltre 2000 famiglie premurose, che hanno davvero avuto il bisogno di risolvere un problema e che hanno scelto un servizio ed una gamma prodotti per un beneficio di lungo termine, allora mi puoi contattare andando direttamente alla pagina dei contatti.

Bonus fiscali ristrutturazioni

Detrazione serrature 2021 e installazione porte blindate, inferriate, infissi Bonus fiscali ristrutturazioni Proroga bonus ristrutturazioni, detrazione del 50% per i lavori fino ad un tetto di spesa di 96 mila euro. Il beneficio si applica ai lavori di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo. Nel caso di lavori sull’intero edificio residenziale, sono agevolati anche i lavori di manutenzione ordinaria. Fra i lavori di manutenzione ordinaria sono inclusi quelli della nostra categoria ATECO 33, riparazione, installazione e sostituzione di serrature, porte blindate, scuri blindati e infissi, inferriate alle finestre. DETRAZIONI FISCALI DEL 50% PREVISTE PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE – EX ART. 16 BIS DEL DPR 917 / 86 La domanda frequente in argomento DETRAZIONE SERRATURE Nel caso in cui si tratti di un intervento di manutenzione ordinaria per il quale non sia stata presentata alcuna richiesta di titolo autorizzativo all’Ente competente, è possibile ottenere la detrazione fiscale per il Bonus Casa? La detrazione fiscale ai sensi dell’art. 16 bis del DPR 917/ 86 (Bonus Casa) è fruibile anche nei casi in cui non è necessario un adempimento amministrativo nei confronti del Comune. Bonifico per detrazioni fiscali Pertanto per procedere al pagamento di un lavoro di manutenzione ordinaria come la sostituzione delle serrature, un servizio di pronto intervento fabbro, installazione di porte blindate è indispensabile eseguire un bonifico specifico: RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO oppure BONIFICO PER DETRAZIONI (ex. Art. 16 bis del dpr 917/86) e non è necessario fare l’invio telematico ad ENEA per gli interventi di ristrutturazione. Altre domande e risposte attigue o extra al bonus casa È necessario trasmettere i dati ad ENEA anche in caso di interventi di manutenzione straordinaria che NON migliorino l’efficienza energetica (es. modifiche partizioni interne, rifacimento pavimentazioni)? No, la trasmissione dei dati va effettuata per i soli interventi che comportano risparmio energetico e/o utilizzo di fonti di energia rinnovabile. Si può ottenere la detrazione fiscale prevista per le ristrutturazioni nel caso di interventi che interessano un capannone industriale? No, le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie ai sensi dell’art. 16 bis del DPR 917/86 “BONUS CASA” sono destinate solo agli edifici residenziali. Per un capannone non è possibile utilizzare queste detrazioni. Scarica e condividi questo file ora! Se vuoi ricevere la Guida antifurto in casa e scoprire strategie avanzate contro i furti e le soluzioni iper specializzate della sicurezza passiva, non banali soluzioni generiche, lasciami i tuoi dati qui sotto.

Cosa succede a livello psicologico dopo un furto

Un furto in casa può essere emotivamente traumatico per chi lo subisce. La casa è uno spazio sacro, il nostro “rifugio sicuro”, non è solo uno spazio fisico ma è anche uno spazio psicologico. Il furto è particolarmente traumatico non solo perché questo spazio sacro viene invaso, ma perché ci priva di oggetti di grande valore personale: il loro valore economico è spesso meno importante del valore sentimentale che possono avere. Ad esempio, il furto di gioiello di poco valore che apparteneva a una nonna defunta risulta più sconvolgente della perdita di un televisore molto costoso. Le emozioni prevalenti che si provano dopo un furto in casa sono: Shock e Incredulità: è estremamente comune provare sentimenti di shock e incredulità. La mente fa fatica a riorganizzare l’evento traumatico. L’incapacità di elaborare quello che è successo in caso di furti è solitamente breve. Rifiuto: il rifiuto non significa che non si accetta l’evento, significa che si rifiutano di accettare le proprie emozioni e le proprie preoccupazioni. Si evita di parlare dell’argomento e ci si dimostra forti all’esterno. Questo comportamento in realtà prolunga gli effetti negativi del trauma. Tristezza: dopo aver accettato l’evento negativo, è probabile provare un forte senso di tristezza. E’ sconvolgente sentirsi violati nella propria casa, la tristezza fa emergere il senso di perdita, il lutto di ciò che ci hanno sottratto. Rabbia: una volta che si attiva il dolore della perdita, può emergere anche la rabbia. E’ normale voler incolpare qualcuno per il danno subito e desiderare giustizia. Ma la rabbia, che permette di reagire, può diventare negativa se non viene elaborata. La rabbia non cambia il passato, non elimina i ladri e non restituisce la refurtiva. Paura: la fase della paura è la più intensa, la più lunga e la più difficile da gestire. I propri spazi intimi e personali sono stati invasi. La casa è normalmente il luogo sicuro, il luogo degli affetti. E’ inquietante sentirsi violati nel proprio spazio e perdere i propri oggetti. E’ frequente per le vittime di furto provare forte ansia o avere paura di rimanere soli a casa. Non ci si sente più sicuri a casa propria dopo l’intrusione. E’ molto importante reagire e denunciare subito il furto. Molti non denunciano i furti perché credono che non ci siano possibilità di catturare i criminali. Se non si denuncia il crimine c’è il 100% di possibilità che i ladri non vengano arrestati, se lo si denuncia questa possibilità inevitabilmente diminuisce. La denuncia è una pratica importante perché ci trasforma da vittime passive a vittime attive: si inizia a fare qualcosa di concreto per rimediare all’evento. Dopo aver subito un furto è necessario sistemare e pulire la casa: aggiustare eventuali danni, riparare le serrature scassinate, ripristinare l’ordine, lavare e riportarla in un stato di decoro. Talvolta il furto può diventare un’occasione per migliorare la casa e sistemare quegli spazi che rimangono per anni da definire. In questo modo un evento spiacevole trasforma la casa in un luogo ancora più gradevole in cui vivere. Infine è importante mettere in pratica alcune strategie per sentirsi più al sicuro in casa: installare elementi di sicurezza nella casa, come sistemi d’allarme o porte blindate, serrature antiscasso, eventuali inferriate alle finestre. Ci si sente crollare il mondo addosso, si perdono punti di equilibrio e riferimento? Come reagire? Chiedere sostegno. Il sostegno può essere trovato in modi diversi: chiedendo consigli alle forze dell’ordine, chiamando amici, familiari, vicini da casa o, nel caso in cui i sintomi siano troppo forti, uno psicologo. Non si deve aver paura di chiedere aiuto ad altri per ricevere supporto emotivo e rassicurazioni. E’ importante creare rete nel vicinato, in modo da avere più supporto e confrontarsi sulle strategie da mettere in atto insieme (es. videocamere comuni nei condomini). Dare spazio alle emozioni. Non minimizzare l’evento e non farsi condizionare da frasi di circostanza come: “Meno male che eri fuori” o “Sei stato fortunato, non ti hanno distrutto la casa”. Il furto è un’esperienza scioccante, nel primo periodo abbiamo diritto di provare ed esprimere sentimenti negativi.  Sostenere i bambini. Se in famiglia ci sono figli piccoli è importante rassicurarli e parlare con loro a lungo dell’evento, renderli partecipi quando si installano i sistemi di sicurezza, lasciarli esprimere le emozioni e le loro paure liberamente, senza banalizzare. Spesso si tende a ripetere: “Se il vicino di casa o il custode fossero intervenuti, se fossi tornato a casa prima…” Il rancore, la paura e il rimuginio possono scatenarsi dopo un furto. Le prime settimane è normale farsi domande e avere molti dubbi. Ma passata la prima fase non ha molto senso continuare a struggersi: “se il mio vicino avesse fatto… se avessi chiuso le persiane”. Quello che bisogna ricordare è che i ladri d’appartamento nella maggior parte dei casi sono “professionisti”: sanno perfettamente cosa fare, studiano le abitudini prima di colpire, scelgono gli orari migliori, usano strumenti per non fare rumore. Sono sempre più attenti e scaltri di noi e dei nostri vicini di casa. Quindi oltre ad aumentare eventuali sistemi di sicurezza, si può fare ben poco. La cosa migliore è sistemare i danni e rafforzare i sistemi anti-intrusione. Senso di delusione e sfiducia… come superarli? Il senso di delusione e sfiducia deriva dal fatto che di base, nelle nostre vite, ci sentiamo troppo sicuri e pretendiamo una sicurezza che nella realtà non può esistere. Diamo per scontato che la vita sia un percorso lineare e non debba mai accedere nulla di sgradevole. Invece si deve ricordare che tra i vari tipi di reato, il furto è quello maggiormente diffuso. Quindi ciascuno di noi ha alte possibilità di subire un furto almeno una volta nella vita. E’ una possibilità da mettere in conto, non un evento raro e impossibile. Questo ci aiuta a ridimensionare il nostro sentirci “vittime” e a considerare che la vita è fatta anche di eventi negativi, di perdite, che però si possono superare. Mantenere la routine Cercare di tornare alla routine non appena possibile. Non perdere le abitudini e affrontare le situazioni che creano paura, come lo stare da soli in casa la sera. Più si evitano le situazioni che temiamo, più la paura aumenta. E’ utile stilare un elenco delle attività abituali che si facevano prima del furto e controllare se, dopo il furto, abbiamo smesso di fare qualcosa per la paura. Nel giro di un paio di mesi sforzarsi di tornare a fare tutto quello che si è sempre fatto: la paura piano piano lascia il posto all’abitudine e la vita tende a tornare ai suoi soliti ritmi. Non si riesce più a mantenere la routine quotidiana, si ha paura che tornino a rubare. Dopo aver subito un furto si possono provare sensazioni di forte vulnerabilità, ansia, angoscia. In alcuni possono presentarsi incubi notturni collegati al furto, può capitare di controllare in modo ossessivo di aver chiuso porte e finestre per la paura dei ladri. Se queste sensazioni e comportamenti permangono a lungo è consigliabile rivolgersi ad un psicologo, per valutare l’insorgere di un Disturbo Post Traumatico da Stress e intraprendere un percorso di terapia. Dr.ssa Nicole Anna Adami, Psicologa e Psicoterapeuta. L’articolo Cosa succede a livello psicologico dopo un furto è stato scritto dalla Dottoressa Adami in esclusiva per Michele Bortolotti di Blindax® Serrature Tecnoblindate. Se hai trovato utile ed interessante questo articolo potrai vederlo con la narrazione e con l’aggiunta di mie personali considerazioni e riflessioni sull’argomento e sulle strategie preventive da adottare. Questo articolo è stato utile anche per te che cerchi su Google: furti oggi o furti in appartamento nelle località di Mestre, Padova, Treviso, Venezia, in Veneto, Vicenza e Verona, Milano, Bergamo, Brescia, Bolzano, Trento, Udine, Pordenone, Bologna, Ferrara, Firenze, Roma.

Furto in casa come superare il trauma

Introduzione al percorso “Cosa succede a livello psicologico dopo un furto” in collaborazione con la psicologa Nicole Anna Adami, e relative soluzioni sistemi di sicurezza da adottare in casa. ENTRIAMO NELLA CONSAPEVOLEZZA DEL PROBLEMA Trascrizione del video. Il furto in abitazione, come il borseggio e lo scippo, verso persone molto sensibili o in presenza di persone particolarmente vulnerabili come bambini, donne, anziani può comportare gravi conseguenze come il disturbo post traumatico da stress ed altri problemi come insonnia, disturbo ossessivo compulsivo, ansia e depressione, attacchi di panico ed iper vigilanza, rabbia ed irritabilità, perdita dell’appetito, che nei casi più gravi si risolvono con una consulenza psicologica presso uno psicologo o psicoterapeuta, in molti casi anche sottoponendosi a terapie familiari e di gruppo. Il furto in abitazione, furto con destrezza, ovvero l’abilità e l’intercettazione delle condizioni ideali affinché i ladri entrino in casa per mezzo di un’intrusione senza scasso o con scasso, ed il furto con strappo, borseggio e scippi, quando non coinvolgono una sola vittima, portano con sé molteplici traumi molto gravi che si espandono alla cerchia di familiari e conoscenti; l’aggravarsi di questa situazione pericolosamente vorticosa e ingestibile fa diventare l’evento un’esperienza molto dolorosa in famiglia. Ecco che sarà opportuno l’intervento dello psicologo, soprattutto di supporto ai bambini, ad anziani e donne; sedute di terapie psicologiche nell’adolescenza saranno necessarie a fronte di forti traumi da stress post traumatico non superati. Di fatto sono registrati casi nei quali i figli, in età pre-adolescenziale, dormono ancora con i genitori o chiedono di essere accompagnati ad espletare le proprie funzioni fisiologiche durante la notte. È sconvolgente quanto siano intensi gli effetti psicologici di un furto. Con la buona volontà e l’impegno nel risolvere questo duro momento, un bravo psicologo e le persone a voi care, potranno consigliarvi di tornare ad affrontare la routine, ritrovando così in sé stessi una forte auto motivazione, mantenendo un atteggiamento che porta a cercare continuamente il dialogo e il confronto con persone per superare il trauma. A seguito di un furto in abitazione occorre parlare con i bambini del problema, perché sono consapevoli che la loro idea di vivere una casa sicura è stata SBRICIOLATA, la casa dovrà tornare ad essere la loro FORTEZZA; ecco che affrontare con coraggio le proprie paure e provvedere, laddove è possibile, ad un piano di prevenzione di furto in casa, con sistemi di sicurezza e serrature anti effrazione sarà necessario, sarà fondamentale. Se si è vittima di un furto in casa, sarà necessario eseguire al più presto la denuncia alle forze dell’ordine, la denuncia trasformerà le vittime da passive ad attive, anche sé è presente nella mente della gran parte della gente un forte paradigma, ovvero che i ladri non verranno mai ‘beccati’ oppure ‘Ma tanto, se vogliono, entrano lo stesso’. Per prevenire spiacevoli e gravi conseguenze psicologiche dopo un furto, senza convivere a vita con uno STRAZIANTE SENSO DI COLPA, è fondamentale AGIRE PRIMA, non all’ultimo momento, sentendosi degli stupidi, andando a comprare il primo block serratura che capita, correndo con l’affanno, nel primo negozio vicino a casa, delegando un operaio tuttofare al montaggio. La sicurezza della vostra casa va affidata soltanto alla competenza di uno specialista. © Copywriting 2020 Michele Bortolotti Note sui diritti della proprietà intellettuale https://blindax.it — Montaggio realizzato da Michele Bortolotti con MOVAVI (con licenza) Le immagini del filmato, acquistate in licenza, sono coperte da diritti di 123RF https://it.123rf.com/ L’utilizzo non autorizzato di contenuti di copywriting testuali, le immagini e la riproduzione di questo video, anche parzialmente, dalla concorrenza, per operazioni commerciali e di marketing sarà perseguibile per legge in quanto furto della proprietà intellettuale e concorrenza sleale. Blindax® è un marchio registrato.

Lascia il Leone a pancia vuota, lascia i ladri fuori casa

Avete presente in natura cos’è il Leone? E’ un predatore, proprio come i ladri. I Leoni cacciano la preda più debole e meno resistente, mentre abbandonano la caccia quando inseguono una preda in buona salute. Per questo occorrono serrature sicure che facciano desistere i predatori. I delinquenti del furto sono soggetti a far danni se non trovano nulla da rubare, più di quello che pensi. Secondo delle indagini condotte da CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali) sono stati registrati, negli ultimi anni, IMPORTANTI e NUMEROSI CASI di FURTI commessi in abitazioni. Le compagnie di assicurazione e le forze dell’ordine periziano mediamente oltre dai 1000 ai 7000 Euro di refurtiva, dai 4.000 ai 10.000 Euro di danni materiali ed accessori in tutte quelle abitazioni laddove i ladri sono potuti entrare con facilità, manipolando le serrature, ma dove gli stessi malviventi non sono riusciti a trovare nulla di interessante da rubare. Aspetta prima di pensare: “Ma tanto in casa mia non c’è nulla da rubare”! La tua casa non è solo il tuo spazio fisico è anche il tuo spazio psicologico, in pochi minuti anche i più importanti ricordi affettivi vengono fatti scoparire. Questo succede non solo con le serrature di vecchia generazione, ma addirittura, con alcuni modelli recenti che sono costruiti con materiali scadenti e con una tecnologia tale da non riuscire a reggere considerevolmente i tempi di scasso; anche se, in generale, guardando come sono fatte le chiavi più moderne, si ha la convinzione che siano maggiormente sicure da una loro apparente forma e complessità. Niente di più sbagliato. Per saperne di più sul problema, richiedi la rivista della sicurezza. Compila il form qui sotto! Per prevenire i ladri in casa, in ufficio o in negozio, con serrature antiscasso e sistemi di sicurezza, antifurto efficaci, segui qui sotto le istruzioni. Per questo devi chiedere subito una consulenza, e puoi farlo richiedendo la mia rivista annuale Blindax Serrature. Invia i tuoi dati qui sotto.

Il Guscio che ti salva la vita

Se sono qui che sto nuotando in questo magico mare e me lo godo come non mai sappi che per raggiungerlo e per viverci così felicemente ho rischiato tanto. Quando ero piccola, appena nata, rischiavo di MORIRE dopo la schiusa delle uova, tante sorelline e fratellini non ce l’hanno fatta. Ho rischiato la vita perché le luci delle grandi città sovraffollate rischiavano di attrarmi in un luogo pericoloso, dalla parte opposta della mia destinazione. Da un lato cera la vita, il bagnasciuga e il mio nuovo mondo, il mare, l’oceano,da quello opposto tanta paura, le strade, le auto, la fine… Ciò che mi ha salvata è stata la Luna piena, l’unica vera luce che quella notte faceva da guida verso la salvezza. Oggi che sono adulta, che sono saggia, che nuoto fra tanti predatori e che ne incontro tanti anche sulla spiaggia, ho un guscio che è solidissimo e che mi permetterà di poter superare anche i 100 anni di età. E tutto questo grazie al mio guscio, questa corazza protettiva che voi umani chiamate simpaticamente CASA! La tua casa è sicura come la mia? Prima di partire per farti una nuotata insieme a me, metti il guscio alle tue porte, te lo ricorda una che sa cosa significa difendersi dai predatori! Ogni cilindro europeo dovrebbe essere protetto da un defender o protettore in acciaio, un guscio di sicurezza che evita lo strappo e la perforazione del cilindro e l’apertura di una serratura a profilo europeo. VAI SUBITO A PRENOTARE LA GUIDA PER PROTEGGERE LA TUA CASA, serrature di sicurezza, gusci protettivi, sistemi antintrusione e antifurto a prova di ladri!

Comprare casa, consigli per il cambio delle serrature

Comprare casa passo dopo passo e come tutelarsi dopo il rogito Quando diventi proprietario o inquilino/conduttore di un immobile la prima cosa da fare è preoccuparsi della propria sicurezza e riservatezza degli ambienti nei quali si va a vivere. Come tutelarsi dopo il rogito? Cosa fare il giorno del rogito? Se desideri dare particolare valore ed attenzione alla sostituzione delle serrature devi sapere che è fondamentale rivolgersi a chiunque possa fornirti delle importanti garanzie antieffrazione perché oltre il 90% delle serrature in commercio sono funzionali ma poco sicure. L’esperienza dell’installatore, abbiamo visto, ha un ruolo determinante. Uno degli aspetti fondamentali e quello saper gestire gli accessi qualora fossero presenti ‘chiavi in giro’ e operai in cantiere che stanno ultimando degli interventi (arredo, impianti, ristrutturazione, rifiniture). Un tema molto sentito è la serratura di sicurezza con chiavi a duplicazione protetta e controllata. Qualora non fossero installate serrature di sicurezza vi preghiamo di rivolgervi a Blindax serrature per una consulenza. La tua tranquillità domestica parte dalla sicurezza delle porte di casa.

Quando lasci casa incustodita

La protezione verso i propri cari è un istinto primordiale Per proteggere la propria famiglia e la propria casa occorre essere liberi e non condizionati da questi 3 nemici: dalla paura, dal dolore e dal pericolo. Non puoi permetterti che ciò ti accada Quando lasci casa incustodita e pensi: “Tanto lo sarà per pochi giorni!” pensa subito a questo scenario. E’ una fredda serata durante il periodo di vacanze natalizie e del Nuovo Anno dove mamma e figlia sono già nella location di vacanza in montagna e il papà le raggiungerà in tarda serata. L’abitazione ha una porta blindata con più di 10-15 anni, che non è mai stata aggiornata (nessun tecnico lo ha mai ricordato) viene chiusa a chiave con tutte le mandate, in casa sono installate le telecamere (ma l’intruso che indossa cappuccio e mascherina non sarà riconosciuto), la casa di proprietà rimarrà disabitata almeno fino all’Epifania perché la decisione dell’ultimo momento è quella di allungare la permanenza in vacanza. Fino a che al tuo rientro…: in garage la bici della bimba non c’è più, gli scooter neppure, la casa è devastata… le serrature funzionano perfettamente ma non ci sono segni di effrazione… perché è successo tutto questo? So che sei una persona molto responsabile e non vuoi grattacapi Non puoi smettere di preoccuparti della salute e della sicurezza della tua famiglia, di custodire i tuoi beni materiali e i ricordi dei tuoi genitori, dei tuoi nonni. Nello stesso tempo hai anche bisogno di aspetti secondari per vivere serenamente e felice in società, vuoi godere di ottima salute e avere la pace mentale, coltivare le relazioni con le persone, essere efficiente ed intraprendente, creare delle solide relazioni sia sul posto di lavoro sia con gli amici che indubbiamente ti stimeranno. Un giorno inatteso gli scassinatori intercettando parti vulnerabili della tua casa, il vicinato è assente, tu sei via per lavoro o in vacanza… e …ad un certo punto la serenità che avevi prima viene a mancare, generando traumi e sensi di colpa in famiglia, anche problemi a catena che si espandono alla cerchia di conoscenti. Solo tu che sei un genitore premuroso sai quanto vale la tua famiglia, la tua sicurezza, la tua tranquillità. La soluzione che fa per te è parlare con una persona che tiene alla tua sicurezza e tranquillità Blindax serrature tecnoblindate ti fanno vincere verso i 3 nemici peggiori, la paura, il dolore e il pericolo.Blindax Serrature tecnoblindate:Non segnalano soltanto l’effrazione, la impediscono. Ecco come riuscirai finalmente a sentirti al sicuro in casa e fuori casa, ad andare al lavoro o in vacanza, a chiudere la serranda del negozio e tirare un sospiro di sollievo quando i tuoi beni più preziosi saranno in totale sicurezza. Cosa fa Blindax per te, per farti stare meglio, allontanando le preoccupazioni di quando sei fuori casa, ma anche quando sei in casa o lo sono i tuoi famigliari, i bambini, moglie o marito, gli anziani; Blindax mette a disposizione tutta la sua esperienza in tema di sicurezza in casa, e propone soluzioni specifiche o pacchetti (kit sicurezza casa), che garantiscano un altissimo livello antieffrazione e sicurezza della casa contro furti, consigli su cosa fare, sia che tu sia il titolare o che sia un inquilino in affitto, se la tua abitazione è in condominio, se la tua casa è una villa, soluzioni e sistemi di sicurezza per porte blindate, basculanti e garage, finestre, tapparelle, persiane. Sono certo che se sei qui, ora, a leggere queste parole preziose sei una persona che ha sensibilità, curiosità e interesse per: informarti per essere più consapevole del problema prepararti a fare delle scelte efficienti e sicure trovare uno specialista che sia pienamente responsabile della soluzione che ti offre Il primo passo ed il primo segreto per non commettere errori nella scelta delle soluzioni adatte alla prevenzione delle effrazioni e intrusioni in casa è sottostante ad un unico approccio: la raccolta e la comprensione di informazioni nuove e utili, intelligenti e di valore.Michele Bortolotti Lasciami i tuoi dati di contatto per sapere come ricevere un report gratuito per mettere in sicurezza i beni più preziosi che hai.